Angelodiluce Illuminazione
Entra a far parte del forum Angelodiluce.
Ora puoi visullizzare solo una parte del forum, il resto dopo esserti iscritto e presentato
Ciao, ti aspettiamo
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Pagerank
Page Rank Checker Button
Partner


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condividi l'indirizzo di Angelodiluce Illuminazione sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di Angelodiluce Illuminazione sul tuo sito sociale bookmarking

google
Ricerca personalizzata
traduttore

Edgar Cayce: Il mito di Atlantide e le profezie delle Piramidi

Andare in basso

Edgar Cayce: Il mito di Atlantide e le profezie delle Piramidi

Messaggio Da Angelodiluce il Mar Nov 03, 2009 4:38 am


Atlantide,mito o realtà?

Il suo nome evoca nella nostra mente l'immagine di una fantastica civilta' perduta, sulla quale gli antichi lasciarono molte testimonianze scritte a sostegno della sua esistenza .
Il primo riferimento al continente scomparso del Nord Atlantico potrebbe essere attribuito ad Esiodo, poeta greco dell'VIII sec.a.C.,che nelle sue opere cito' le "isole Benedette o Fortunate",situate nell' "oceano occidentale"(Atlantico), popolate da mortali a cui gli dei avevano donato l'immortalita' ; Platone,nel suo Timeo parlo' di Atlantide per bocca di Solone in visita ad un sacerdote egizio,mentre nel Crizia aggiunse una storia sul benessere ideale dei suoi abitanti; Plinio e Bacone scrissero anch'essi a proposito del mitico continente perduto.
Piu'tardi,molti studiosi,divisi tra ferventi sostenitori e rigidi oppositori, continuarono a rinnovare l'interesse dell'uomo sulla storia di Atlantide. In particolare, gli occultisti sostennero strenuamente la tesi della sua esistenza: Helena Blavatsky, fondatrice della Teosofia, parlo' estesamente dell'antico continente nella sua principale opera, La dottrina segreta.
Dobbiamo pero' arrivare ad Edgar Cayce,per trovare riferimenti piu' che precisi su questa misteriosa civilta': egli lascio' infatti in eredita' al mondo circa 700 letture vitali (messaggi canalizzati) su Atlantide, descrivendo lo sviluppo del suo popolo dal tempo della comparsa dell'uomo sulla Terra (secondo lui,oltre 10 milioni di anni fa) fino a circa il 10000 a.C., data della sua misteriosa scomparsa, conseguente ad una presunta glaciazione, che avrebbe prima frammentato e poi inabissato definitivamente le sue terre.
Le storie desunte dall'esplorazione di Cayce del contenuto dei Resoconti Akashici, ci raccontano di un popolo molto evoluto tecnologicamente, ma che utilizzo'impropriamente i doni concessi all'uomo dal Creatore, provocando la sua distruzione. Adoravano un Dio Unico, simboleggiato dal Sole, di cui utilizzavano l'energia per scopi benefici di guarigione o di distruzione. Idearono e sperimentarono la cosiddetta Pietra Tuaoi, o Pietra di fuoco, o Grande Cristallo, per captare l'energia solare e dialogare con Dio, per rigenerare il corpo umano e conseguire l'eterna giovinezza.
Tale cristallo,da lui descritto come un cilindro a base esagonale con una punta in grado di concentrare e deviare i raggi solari, veniva costruito da iniziati che custodivano il segreto della sua preparazione.
Cayce cita nelle sue letture 3 diversi periodi, corrispondenti a mutamenti avvenuti sulla Terra che portarono alla progressiva e lenta distruzione di Atlantide, in seguito a terremoti,eruzioni vulcaniche, spostamenti dei poli magnetici, inabissamenti, glaciazioni, datate orientativamente tra il 50000 ed il 10000 a.C., epoca della definitiva scomparsa delle due isole rimanenti, tra cui Poseidia, la principale.
Tali catastrofi rapprentarono per Cayce la risposta della Terra all'allontanamento degli atlantidei dal loro cammino di crescita spirituale. Nacquero infatti in seno al popolo di Atlantide due fazioni perennemente in contrasto, i Figli della legge dell'Uno, orientati all'evoluzione spirituale,ed i Figli di Belial ,dediti al conseguimento dei piaceri materiali e lontani dalla legge dell'Uno.
Tra l'11000 ed il 10000 a.C., forse per percezione medianica, forse per l'interpretazione di fenomeni materiali, i capi di Atlantide si resero conto dell'imminente pericolo ed abbandonarono il paese.
"Quando i figli della legge dell'Uno si resero conto che sarebbe avvenuta la distruzione finale delle terre di Poseidia e Atlantide, iniziarono le migrazioni,con molti dei capi,verso altre terre" (lettura n.1007-3,26 giugno 1938)".."giunsero a quelle (terre)che ora sono chiamate Pirenei ed Egitto (lettura n. 633-2,26 luglio 1935)"."e Yucatan"(lettura n.1599-1,29 maggio 1938).
Ancora piu' antica di Atlantide era la terra di Lemuria, alla quale Cayce dedico' alcune letture vitali: secondo il "profeta dormiente", tale continente sprofondo' nel Pacifico ancor prima della distruzione di Atlantide. I suoi abitanti vennero descritti come un popolo molto pacifico,orientato alla ricerca del contatto con Dio. Se gli atlantidei in fuga migrarono principalmente in Egitto e Grecia, i Lemuri si diressero prevalentemente nell'attuale Messico ed in America, mescolandosi alle etnie esistenti e creando una nuova civilta'.
E' interessante apprendere dalle letture di Cayce una geografia del 10500 a.C. profondamente mutata rispetto a quella attuale. Ad esempio il Sahara ed il deserto del Gobi venivano descritti a quell'epoca come terre fertili, verdi, con un clima temperato, mentre i poli godevano di una temperatura non rigida.
La storia dei mitici popoli di Atlantide e Lemuria e' per Cayce inscindibilmente connessa agli albori delle civilta' dell'antico Egitto e dello Yucatan, che sembrerebbero derivare da una comune sorgente.
La disgregazione totale del vecchio continente atlantideo avvenne secondo le sue letture dal 15650 all'8150 a.C. Dopo la migrazione in terra egiziana, gli atlantidei imposero agli egizi usi, costumi, civilta'e religione secondo l'influenza dei Figli della Legge dell'Uno.
Raccolsero in templi speciali i documenti della storia di Atlantide. Tali templi non sono stati ancora scoperti, ma Cayce assicura che nel momento in cui l'uomo si liberera' dal carcere del suo ego,essi ritorneranno alla luce per svelare i loro segreti ad un'umanita' in grado di accogliere finalmente il loro messaggio.
Anche la costruzione della Piramide di Gizeh e della Sfinge,che le letture datano con precisione tra il 10490 ed il 10390 a.C., ai tempi di Hermes e Ra con Aaaraaart, sarebbe il risultato della fusione delle conoscenze astronomiche e di ingegneria degli Atlantidei con quelle egiziane del tempo.
Ho trovato molto affascinante lo studio di queste letture, che vennero successivamente definite come Le profezie delle Piramidi.
L'edificazione della Sfinge e della Grande Piramide doveva rappresentare per gli atlantidei d'Egitto il compito finale della raccolta ed occultamento di tutti i documenti riportanti la storia ed i segreti della loro civilta'.
Viene decritta a questo proposito da Cayce una Sala dei Documenti e una Sala delle Testimonianze: esse sarebbero poste rispettivamente tra la zampa destra della Sfinge ed il Nilo (nella cosiddetta capsula del tempo ,"quel monte sacro non ancora scoperto") e sotto la zampa anteriore sinistra, nella base della "pietra angolare", sotto le fondamenta.
Nella camera segreta, che ancor oggi gli studiosi egittologi ed archeologi stanno ricercando, sarebbero nascosti ,sempre secondo Cayce, "i documenti che trattano delle origini dell'Atlantide e della piramide dell'iniziazione"... "Questa (misteriosa piramide) si trova in linea con il fascio di luce che il sole proietta tra le zampe anteriori della Sfinge, che fu posta piu' tardi come guardiano o sentinella".
Cayce ci svela che, nella Piramide di Gizeh ,vennero rappresentate tutte quelle profezie che erano state inizialmente raccolte nel Tempio dei Documenti. In tal modo, la Piramide divenne l'Antro degli Iniziati .In esso vengono spiegati tutti i cambiamenti avvenuti nel pensiero religioso del mondo secondo una scansione spazio-temporale suggerita e rappresentata "nello strato e nel colore del corridoio che penetra dalla base verso l'alto".
Come fu costruita la Grande Piramide? Ancora oggi gli studiosi stanno vagliando ogni possibilita', senza riuscire a fornire una risposta in linea con le attuali cognizioni scientifiche.
Le letture di Cayce svelano che essa fu edificata "attraverso l'uso di quelle forze naturali che fanno galleggiare il ferro. Le pietre possono restare a galla nell'aria allo stesso modo". Noto la risonanza con la spiegazione fornita da Ramtha, che suggerisce l'uso di forze antigravitazionali attivate dall'elevazione di frequenza vibrazionale che diminuirebbe il peso e la gravita' dei corpi fisici.
Mito? Realta'? Non mi sento di dare giudizi che possano orientare il libero arbitrio di chi legge questo articolo,posso solo trasmettervi la intensissima emozione che tali letture mi hanno trasmesso, la sensazione che la storia dell'umanita' sin dagli albori scorra inscindibilmente unita alla nostra storia personale ed al nostro cammino evolutivo.
La Piramide di Gizeh ha notevoli affinita' costruttive oltre che di dimensione con quelle dello Yucatan di Teotihuacan. Un caso?
Le letture di Cayce confermerebbero ancora una volta gli influssi lemuriani ed atlantidei nella progettazione e nello scopo di queste costruzioni.Il tempio messicano di Iltar (mitico sacerdote atlantideo in fuga nello Yucatan insieme a 10 seguaci del culto dell'Uno), non ancora scoperto, permettera' secondo lui il ritrovamento degli stessi documenti nascosti dagli atlantidei sotto la Sfinge. Identici documenti saranno per Cayce ritrovati anche a Bimini, nelle Bahamas,punta emergente del continente scomparso, che risalira'dalle acque in un prossimo futuro. Egli rivelo' infatti in una sua lettura:
"Poseidia risorgera'di nuovo e prima della fine di questo secolo" (profezia di Cayce del 28 giugno 1940).
Tali letture rilasciate dal "profeta dormiente" nel periodo che va dal 1930 al 1940, ribattezzate successivamente come le profezie di Cayce, suggerirebbero che Atlantide risorgera' di nuovo iniziando proprio dalla zona attorno a Bimini, dove prima della fine del secolo scorso ci sarebbero state le prime manifestazioni della riemersione di questo antico continente. In effetti, le spedizioni che da trent'anni a questa parte sono state attuate in quei luoghi, avrebbero gia'in parte provato, tra sostenitori e detrattori, l'esistenza di una terra misteriosa parzialmente sommersa.
Cayce predisse inoltre, nelle sue canalizzazioni, prossimi mutamenti della geologia terrestre,che potrebbero provocare l'inabissamento di alcune zone della Terra e contestualmente la riemersione di altre. Tali mutamenti, provocati da terremoti o da spostamenti dell'asse polare magnetico terrestre,si manifesteranno secondo lui in corrispondenza di un mutamento di coscienza dell'umanita', agli inizi dell'Era dell'Acquario.
Verita'? Fantasia?
Ancora una volta invito ogni lettore ad attivare il proprio potere intuitivo e di discernimento nell'assumere o meno come vera qualsiasi affermazione offerta dalle canalizzazioni riassunte in questi articoli.
Tratteniamo ed integriamo solo quelle informazioni che risuonano armonicamente con le nostre note del cuore.
Cio'che personalmente ho accolto come verita' in queste letture e'il concetto che noi non siamo mai separati dalla nostra madre Terra:essa vive e vibra insieme a noi, reagisce alla nostra inconsapevolezza e muta i suoi contorni parallelamente ed in armonia con il nostro comune sentire.
I pensieri di amore della massa critica posseggono a mio avviso la potenzialita'di un'energia in grado di plasmare un futuro incerto.
Lo stesso Cayce invita piu' volte a considerare il potere creativo dei nostri pensieri e delle nostre intenzioni: passato, presente e futuro non sono fissati o predeterminati, ma continuamente plasmabili dalla nostra volonta': orientiamola dunque al bene, affinche'si possa costruire insieme un mondo migliore!
Patrizia

Fonti:

  • I misteri di Atlantide - Edgar Evans Cayce,Gail Cayce Schwartzer - ed.Mediterrane
  • Le profezie - Edgar Cayce - ed.Mediterranee
  • Dio in Te - Ramtha - Macroedizioni
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 1061
Data d'iscrizione : 31.10.09

http://angelodiluce.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum