Angelodiluce Illuminazione
Entra a far parte del forum Angelodiluce.
Ora puoi visullizzare solo una parte del forum, il resto dopo esserti iscritto e presentato
Ciao, ti aspettiamo
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Pagerank
Page Rank Checker Button
Partner


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condividi l'indirizzo di Angelodiluce Illuminazione sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di Angelodiluce Illuminazione sul tuo sito sociale bookmarking

google
Ricerca personalizzata
traduttore

Gli Angeli Oscuri

Andare in basso

Gli Angeli Oscuri

Messaggio Da Angelodiluce il Dom Lug 25, 2010 6:21 pm

Si dice che il male sia il “contrario” di Dio. Contrapponiamo Dio al demonio.
Ci sfugge, in questa classificazione semplicistica (che di solito ci viene inculcata fin dai tempi del catechismo), una cosa fondamentale: che se veramente Dio lo volesse il male non esisterebbe, a meno che il cosiddetto demonio non sia più forte di Dio.
Se il male è permesso non è per capriccio divino, ma per necessità: perché senza il male non può esistere il bene. Nulla è stato creato che non abbia il suo opposto: la notte e il giorno, il freddo e il caldo, il buio e la luce, il male e il bene. E Dio non è il Bene contrapposto al Male, ma Colui che tutto contiene. Perché Dio è il Tutto.
Se non esistessero male, buio, notte ecc., non potrebbe sussistere l’universo, che si regge appunto sul gioco degli opposti, sul loro equilibrio e sulla loro interazione. E non potrebbe esistere l’uomo, né nessun’altra cosa. Tutto sarebbe nient’altro che Indifferenziazione primordiale. Niente avrebbe scopo né senso.
D’altra parte, che cosa sarebbe un uomo che non conosca male? Cosa potrebbe stimolarlo, attivarlo, svilupparlo, farlo crescere ed evolvere? Nulla! Se insieme al bene non esistesse anche il male, l’uomo sarebbe un oggetto che cammina: con una noia assoluta, senza alcuno scopo di vita, senza alcuna vera esistenza. E soprattutto senza paura, mentre la paura ha un ruolo fondamentale, perché insegna a conoscere e a discernere.
Si considerano gli angeli come specchio del bene. E all’interno di questa visione gli Angeli di nascita sono coloro che indicano un percorso.
Sappiamo che le scelte di vita sono influenzate dalle nostre tendenze, dal carattere e soprattutto dai desideri. Su questi elementi si fonda la nostra vocazione, intesa come aspirazione ad un tipo di vita piuttosto che ad un altro. Gli Angeli di nascita hanno il compito di mostrarci le nostre vere aspirazioni e di guidarci verso di esse.
Per maggior precisione, ciascuno di noi ha non uno ma ben tre Angeli di nascita (che non vanno confusi con l’angelo custode). Questi tre esseri immettono le loro energie dentro di noi, influenzandoci, ispirandoci e guidandoci verso quella che dovrebbe essere la nostra piena realizzazione.
Una certa branca dell’angelologia insegna che, in contrapposizione all’Angelo di nascita (consideriamolo uno soltanto, per comodità), vi sia una sorta di “angelo oscuro”, il quale racchiude le forze opposte a quelle dell’Angelo di nascita. Quindi, se vi sono 72 angeli luminosi, ve ne sarebbero altrettanti oscuri.
In realtà le cose non stanno esattamente così. Se è vero che esiste la contrapposizione tra Male e Bene, essa non può essere estesa ai dettagli, opponendo 72 angeli di luce a 72 esseri neri.
Questi cosiddetti angeli oscuri non sono delle creature vere e proprie, come lo sono invece gli Angeli di nascita. I 72 esseri oscuri sono energie generate da noi stessi, o meglio generate da quella particella di male che si trova necessariamente in ciascun essere umano. I 72 angeli neri sono praticamente il frutto della negazione e del rifiuto – consapevole o meno – delle energie dei 72 angeli celesti. Un rifiuto che, se continuato nel tempo e vissuto con tutte le proprie forze, ma soprattutto voluto e accettato, porta alla creazione di devastanti energie che possono essere davvero chiamati “demoni”.
Mentre l’angelo ci viene “dato” alla nascita, il demone lo creiamo noi stessi durante la nostra vita: piccolo o gigantesco. Questo granello, che dimora nel profondo del nostro inconscio, si sviluppa a seconda della nostra coscienza. Una coscienza mantenuta pulita riuscirà a tenere sotto chiave l’inconscio e ciò che contiene; una coscienza sporca aprirà la porta ad ogni creazione negativa.
Perché si ritiene che esistano altrettanti demoni quanti sono gli Angeli di nascita?
E’ semplice. Se un angelo mi dà determinate tendenze, il mio rifiuto e la mia opposizione alle sue ispirazioni darà vita ad un essere, o meglio ad una energia negativa, che avrà anch’essa determinate caratteristiche. Analizzando i tratti distintivi degli angeli oscuri, ci si rende conto che non sono altro che la negazione dei doni degli Angeli di nascita.
A queste energie negative ben definite (le cui tendenze, perciò, variano in base al periodo di nascita) sono stati attribuiti dei nomi. Ma sono nomi arbitrari, e altrettanto arbitrarie sono le gerarchie in cui sono state suddivise. In realtà ciascuno di questi demoni potrebbe avere il nostro stesso nome, perché esistono tanti demoni quanti sono gli esseri umani che vivono o che sono passati sulla Terra. Essi sono noi, o meglio sono la parte più oscura di noi.
E’ interessante sapere che tutti i demoni aventi le stesse caratteristiche si associano tra loro formando potenti masse definite “Egregore”. Si può dire che queste masse costituiscano, nel loro insieme, quel che chiamiamo “inferno”.
Maria Antonietta Pirrigheddu
www.lunadivetro.it
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 1061
Data d'iscrizione : 31.10.09

http://angelodiluce.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum