Angelodiluce Illuminazione
Entra a far parte del forum Angelodiluce.
Ora puoi visullizzare solo una parte del forum, il resto dopo esserti iscritto e presentato
Ciao, ti aspettiamo
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Pagerank
Page Rank Checker Button
Partner


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condividi l'indirizzo di Angelodiluce Illuminazione sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di Angelodiluce Illuminazione sul tuo sito sociale bookmarking

google
Ricerca personalizzata
traduttore

Il gruppo anti-berlusconi resta aperto (e cambia nome)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il gruppo anti-berlusconi resta aperto (e cambia nome)

Messaggio Da Angelodiluce il Mer Nov 04, 2009 6:07 pm

Nonostante le richieste del ministro Maroni, il gruppo "Uccidiamo Berlusconi" non chiude. Anzi, dopo l'enorme pubblicità ricevuta da TG, giornali e siti web il gruppo ospitato dal social network Facebook cresce: nonostante il rischio di incorrere in un'azione penale gli iscritti passano da 13mila agli attuali quasi 25mila!

La società di Paolo Alto, quindi, non è intervenuta come richiesto dalle autorità italiane ed il gruppo, tutt'ora attivo, ha semplicemente deciso di cambiare nome in "Berlusconi ora che abbiamo la tua attenzione... RISPONDI ALLE NOSTRE DOMANDE".

Nel frattempo la procura di Roma ha aperto un fascicolo per "minacce gravi" ed ha inviato una richiesta all'azienda californiana di fornire il supporto necessario alle indagini al fine di individuare i responsabili.
Il Ministro degli Interni Roberto Maroni ha dichiarato che verranno prese immediatamente le iniziative necessarie alla chiusura del gruppo di Facebook intitolato "Uccidiamo Berlusconi", contemporanemente tutti i partecipanti verranno iscritti al registro degli indagati per Apologia di Reato.

Il monito lanciato dal Ministro non ha però sortito l'effetto di intimidire la community del social network, il gruppo è infatti passato in poche ore da 13 mila ad oltre 20 mila iscritti e per ora la tendenza alla crescita si sta mantenendo costante nonostante di rischi penali.

Alberto Raul M, uno dei responsabili del gruppo nell'occhio del ciclone (e delle forze dell'ordine), da parte sua continua a sottolineare l'intento ironico per cui è stata creata la comunità e sottolinea come il gruppo sia stato registrato nella categoria Just For Fun.

A onor del vero è giusto sottolineare che il premier non è l'unico personaggio politico nel "mirino" di gruppi creati in Facebook, a parte i molti siti anti-Gelmini e anti-Brunetta si segnala una comunità intitolata "Dario Franceschini, sparati!" creata contro l'attuale segretario del Pd.
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 1061
Data d'iscrizione : 31.10.09

http://angelodiluce.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum