Angelodiluce Illuminazione
Entra a far parte del forum Angelodiluce.
Ora puoi visullizzare solo una parte del forum, il resto dopo esserti iscritto e presentato
Ciao, ti aspettiamo
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Pagerank
Page Rank Checker Button
Partner


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condividi l'indirizzo di Angelodiluce Illuminazione sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di Angelodiluce Illuminazione sul tuo sito sociale bookmarking

google
Ricerca personalizzata
traduttore

il rimorso

Andare in basso

il rimorso

Messaggio Da Angelodiluce il Mar Mar 15, 2011 10:33 pm

Credo che ogni essere umano nel profondo del proprio essere provi del rimorso,
per le cattive azione che compie.
>
>Senza rimorso non c'è redenzione.

La mia convinzione è esattamente quella opposta. Il rimorso, così come il
rimpianto, è un nodo, una occlusione, che assorbe energie dilapidandole senza
alcuna ragione e sottraendole al lavoro per la crescita interiore: utilizzare
memoria e ricordi per restare nel passato e riviverlo continuamente è un vizio
negativo che fa girare come una trottola
Sono due i modi con cui si manifestano in modo più virulento le forze
contrarie alla crescita ed alla trasformazione: la paura ed i rimpianti e
rimorsi... In particolare i rimorsi ed i rimpianti si legano a nodi irrisolti
molto spesso inconsci, rafforzandoli notevolmente... Quante energie sono
ingabbiate e dissipate da questo tipo di sentimenti.
Viceversa con la consapevolezza delle dinamiche che li sostengono è possibile
lavorare sui nodi e sui rimpianti e rimorsi, scoprendone la natura falsa e
completamente vana...Occorre prendere atto coscientemente che il passato tale è
e non può in alcun modo essere modificato. E' quindi giusto avere memoria, non
foss'altro per evitare gli errori compiuti, ma senza caricare questi ricordi
dell'energia di sentimenti assolutamente inutili e negativi, in quanto
assolutamente egoici, come le recriminazioni, il rimorso, la vendetta, il
perdono.
Occorre cioè ricordare con equanimità, non eliminare o reprimere i ricordi, ma
depurarli da ogni preferenza, giudizio. Avere cioè chiara percezione che è il
presente e non il passato che viviamo in questo stesso istante. Allora ogni
esperienza è unica, a prescindere da ciò che accadde. Così ciò che ha veramente
importanza è la consapevolezza con cui agiamo in quella determinata
circostanza, prendendo coscienza degli agiti e non subendo i meccanismi
inconsci...
A ben pensarci, superare rimorsi e rimpianti è un'opera interiore di
purificazione e di libertà...

Ogni umano, così come ogni altra cosa di questo mondo, ha il suo proprio
livello di coscienza e questo livello non è stabile e dato una volta per tutte.
In ogni momento noi agiamo in base alla condizione di coscienza su cui siamo
posizionati. Ciò non significa che non dobbiamo essere deresponsabilizzati,
anzi, proprio per questo abbiamo la responsabilità della nostra crescita o dell’
involuzione. Ciò che dirige il nostro operare deve essere una libera e sincera
volontà interiore, non può essere determinato da impulsi inconsci, e nemmeno
dalla legge di un dio esterno, ancor meno dal conformismo alle altrui idee
morali: l’unico peccato vero che commettiamo è quello dell’ignoranza.

Non è un caso che le parole dell’unica preghiera lasciataci dal Cristo siano:
…rimetti a noi i nostri debiti, come noi li lasciamo ai nostri debitori…” A
maggior ragione occorre rimettere i debiti a noi stessi, ed amarci, se vogliamo
imparare ad amare gli altri…

Fonte:FuocoSacro
avatar
Angelodiluce
Admin

Messaggi : 1061
Data d'iscrizione : 31.10.09

http://angelodiluce.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum